Le tecniche più avanzate per tornare a sorridere

Una corretta pulizia e un adeguato controllo della placca batterica può prevenire in maniera significativa carie e problemi gengivali anche gravi nonché la perdita dei denti.

E’ stato inoltre dimostrato come qualsiasi lavoro eseguito in bocca necessiti di una “manutenzione” costante tramite richiami di igiene orali trimestrali (nel caso di impianti o una particolare predisposizione alla malattia parodontale) , semestrali o comunque personalizzati sulla base della collaborazione del paziente.

Sta al clinico specializzato in questo tipo di patologie ( il parodontologo ) fare un accurata anamnesi medica e dentale, valutare tramite domande e esami specifici la situazione del paziente e affrontare insieme un corretto iter terapeutico.

Anche la valutazione della predisposizione genetica ( es. genitori che hanno “perso denti sani perché si muovevano” in giovane età ), delle abitudini alimentari, del tabagismo, giocano un ruolo molto importante per capire le cause e instaurare una terapia corretta.

Molta attenzione viene posta nel proporre il piano di trattamento più conservativo possibile che possa comunque portare ad una situazione di salute mantenibile nel tempo.

A tal fine tutti i nostri operatori sono impegnati in un costante aggiornamento professionale atto a poter offrire la terapia migliore al paziente, per mezzo di piccoli interventi parodontali che, in casi selezionati, possono addirittura rigenerare parte del supporto osseo perduto.

La nostra filosofia di azione è e sarà sempre quella di salvaguardare il patrimonio dentale del paziente il più a lungo possibile convinti del fatto che niente è superiore o paragonabile ad esso.